BUS KYMA AMAT PRESI A SASSATE A PORTA NAPOLI

LE REAZIONI DI MELUCCI, GIORNO, SPALLUTO

225

Ennesima aggressione a Taranto ai danni di personale e mezzi del trasporto pubblico urbano. Rotti i vetri di un bus di Kyma Mobilità, l’episodio è avvenuto lunedì sera nella zona di Porta Napoli, il mezzo in transito è stato bersaglio di alcuni che hanno lanciato oggetti, forse pietre, contro i finestrini dell’autobus, mandandolo in frantumi, come si evince dalle foto in evidenza. Un grave fatto, sicuramente non il primo, che ha scatenato la reazione di Mattia Giorno, assessore del Comune jonico. Come assessore alla mobilità esprimo massima solidarietà ai nostri autisti di kyma mobilità – Amat per l’aggressione indegna che hanno subito durante l’orario di lavoro da anime perse che confondono la violenza con il divertimento.”


L’assessore Giorno poi prosegue
“Ai cittadini di Paolo VI e dei Tamburi, che sono per la stragrande maggioranza onesti lavoratori e persone perbene, chiedo la massima collaborazione per isolare e condannare insieme alla amministrazione questi comportamenti che mettono a rischio la sicurezza di autisti, passeggeri e passanti.”

“Insieme con il collega Assessore alla Polizia locale, i vertici Amat e alle forze dell’ordine cercheremo una soluzione per fermare questa assurda ondata di violenza gratuita.”

LA REAZIONE DEL SINDACO MELUCCI
Sono rimasto sconvolto vedendo le immagini che circolavano sui social riguardo gli atti vandalici e di becero teppismo che hanno colpito i nostri autobus nei quartieri Paolo VI e Tamburi.
Dagli ultimi rilievi pare che questa violenza fosse tutta ascrivibile a minorenni.
Non mi arrendo e non mi arrenderò mai, i nostri ragazzi non possono essere quello scempio lì.
Quei quartieri periferici da anni sono costantemente attenzionati dall’amministrazione perché custodiscono bellissime storie di riscatto e a quelle zone è dedicata la nostra attuale riqualificazione.
Ai cittadini di quei quartieri e alla cittadinanza tutta, chiedo aiuto e collaborazione.
Non possiamo cedere davanti a tanta inciviltà.
Voglio supplicare le famiglie e gli insegnanti di questi ragazzi di aiutarli a ritrovare la strada del rispetto e del sano senso civico.
Ma davvero festeggiare Halloween per loro significa distruggere autobus e rischiare di ferire o uccidere qualcuno? Sanno le conseguenze di questi gesti?
Un autobus si ripara (a spese di tutti noi), ma una vita smarrita come si recupera davanti a un gioco che può diventare addirittura un evento mortale?
La mia solidarietà ai nostri autisti.
Chiederò a stretto giro ai vertici della società partecipata “Kyma Mobilità – Amat” di avviare un confronto con la Questura, la Prefettura e con i sindacati che si sono rivolti al consigliere comunale Valerio Papa, il quale mi ha prontamente fatto presente ogni loro preoccupazione, che ho fatto mia.
Rinaldo Melucci
Sindaco di Taranto
LE PAROLE DEL PRESIDENTE KYMA MOBILITA’, SPALLUTO

A nome mio personale, dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del management di Kyma Mobilità Amat, esprimo vicinanza e solidarietà agli autisti oggetto di lancio di sassi, nonché ai cittadini che in quel momento erano sul mezzo.

Quello di ieri è solo l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie atti criminali compiuti contro i nostri autobus, perché non si tratta di mero vandalismo, ma di una aggressione che – solo per fortuna – fino ad oggi non è sfociata in tragedia.

Da quando si è insediato il nuovo Consiglio di Amministrazione la sicurezza dei passeggeri e del nostro personale è stata una priorità assoluta, sia sui luoghi di lavoro che sui mezzi, nonché un obiettivo su cui abbiamo chiesto la collaborazione delle organizzazioni sindacali, e sul quale abbiamo partecipato il 12 ottobre scorso a una riunione in Prefettura proprio con i sindacati e con le forze dell’ordine, incontro cui ne è seguito un altro con il Questore.

In quell’occasione abbiamo chiesto più vigilanza come deterrente, perché le aggressioni avvengono prevalentemente in certi orari e su determinate linee degli autobus, soprattutto nei weekend o nelle festività.

Kyma Mobilità Amat si impegnerà installando tutti i dispositivi per aumentare la sicurezza degli autobus e la deterrenza nei confronti degli aggressori, ma è evidente che per ottenere risultati concreti è necessaria un’azione concertata che veda uniti Istituzioni, forze dell’ordine e stakeholder del territorio. Su richiesta del sindaco Rinaldo Melucci torneremo a chiedere un ulteriore confronto.

 

Il Presidente Kyma Mobilità

Dott. Alfredo Spalluto​

 

Comments are closed.