ATTENTATO INCENDIARIO A LIZZANO, LA SOLIDARIETA’ DEL PD

SI PENSA A UNA MANIFESTAZIONE. LE PAROLE DEL COMMISSARIO MISIANI

294

“Condanniamo il vile atto perpetrato ai danni dell’assessore comunale di Lizzano Amedeo Motolese. Esprimiamo solidarietà e vicinanza a lui e a tutti i componenti dell’amministrazione comunale”: così in una nota del circolo del Partito Democratico di Lizzano in merito a quanto accaduto ai danni di una componente della giunta comunale.
“Il nostro sostegno anche a tutti i lizzanesi certamente scossi da questi atti che non possono che essere letti ed interpretati con un duplice significato, visto che non colpiscono solo una singola persona ma lanciano un segnale negativo a tutta la comunità, attraverso l’aggressione ad un rappresentante istituzionale. Il Partito Democratico rappresenterà sempre un presidio di legalitá e lotterà con forza contro qualunque forma di intimidazione.

Siamo costretti a registrare che questi accadimenti peró, non sono una novitá nella nostra realtà: gli ultimi risalgono al 2013, quando ad essere presi di mira furono alcuni rappresentanti dell’opposizione ed un vigile urbano; in quella occasione il Pd fu tra i promotori di una iniziativa popolare che coinvolse tutta la cittadinanza. I lizzanesi reagirono prontamente scendendo in piazza e percorrendo le vie del paese; il messaggio fu forte e chiaro: Lizzano non si piega, né può lasciare spazio a chi vuole condizionare e compromettere il futuro del nostro territorio.

Il Pd di Lizzano ritiene che tale iniziativa vada ripresa e riproposta a tutta la cittadinanza; tutti i partiti politici, le associazioni culturali, religiose e sportive, le istituzioni scolastiche, si facciano carico di chiamare a raccolta tutti i lizzanesi a sostegno della legalitá, delle istituzioni, della sicurezza dei cittadini e della libertá.

In ogni caso, non è da trascurare il fatto che siamo alla vigilia di una campagna elettorale che vedrá il Partito Democratico certamente impegnato. E’ inevitabile pensare, quindi, che le grandi sfide che attendono anche il partito, rappresentano un ‘occasione di rilancio per la comunitá ma, al tempo stesso, una tentazione irresistibile per chi opera nell’illegalità. Si pensi ai fondi del Pnrr, allo sviluppo della marina di Lizzano con l’approvazione definitiva del piano di recupero territoriale, all’idea, mai archiviata, di riaprire la seconda discarica piú grande d’Europa per rifiuti speciali. Sono solo alcuni dei fattori che potrebbero richiamare l’interesse della  criminalità. Di queste preoccupazioni il Pd si farà carico, contando certamente sull’appoggio di tutti i rappresentanti politici, e iniziando da una richiesta di attenzione rivolta  all’Osservatorio sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali. E’ indispensabile che i cittadini si sentano liberi di  esprimere le loro posizioni politiche, di candidarsi a rappresentarle e di sostenerle senza correre il rischio di essere presi di mira”.

“La natura dolosa dell’incendio verificatosi all’interno della proprietà di un assessore del Comune di Lizzano preoccupa non poco”. Il senatore Antonio Misiani, commissario del Partito Democratico di Taranto interviene sull’attentato incendiario avvenuto nel versante orientale della provincia di Taranto. “Per l’aggressione alla persona e alla sua famiglia, ma anche per il valore simbolico di questo incendio, poiché ha come bersaglio un rappresentante istituzionale”.
“Ci auguriamo che le forze dell’ordine, che in queste ore sono al lavoro, possano al più presto fare piena luce sull’accaduto ed assicurare alla giustizia gli autori del rogo. Noi, come Partito Democratico di Taranto – prosegue il commissario del Pd –  condanniamo fermamente atti di questo tipo, chiaramente mirati a generare timore, ed esprimiamo la vicinanza della Federazione provinciale nei confronti del componente della giunta comunale colpito, e dell’amministrazione comunale tutta”.

Comments are closed.