ATTENTATO CONTRO LA POLIZIA LOCALE DI SAVA

LA SCORSA NOTTE UNA BOTTIGLIA INCENDIARIA CONTRO IL PORTONE. LO SDEGNO DEL SINDACO PICHIERRI

147
Una bottiglietta incendiaria è stata gettata durante lo scorsa notte, contro il portone d’ingresso del comando di polizia municipale di Sava (TA). A darne notizia, il primo cittadino Gaetano Pichierri che stigmatizza con forza l’accaduto.
“Questa mattina è successo un fatto di una gravità inaudita. In nottata, il comando della Polizia Locale è stato oggetto di un attentato a mezzo di bottiglietta incendiaria. Sebbene i danni al marmo ed al portone di ingresso siano lievi, resta il fatto che siano state oltraggiate le istituzioni”.
Potrebbe trattarsi di un avvertimento o anche di ragazzata, ma la gravità del gesto su cui i carabinieri di Sava  stanno intanto, indagando, è evidente.

“Esprimo la mia più sincera solidarietà – prosegue Pichierri – nei confronti della Commissario Superiore Luigina Soloperto e di tutti gli operatori di polizia locale presenti nel comando di Sava, garantendo la massima e costante vicinanza dell’Amministrazione comunale. Ogni giorno, con il loro operato, vigilano sul nostro territorio e sulla nostra sicurezza e alcun motivo legittima o giustifica un gesto del genere.

Ringrazio altresì, i carabinieri della locale stazione che si sono prontamente adoperati per fare luce sull’accaduto al fine di assicurare i responsabili alla giustizia”.
Il sindaco Pichierri non ha dubbi inoltre, sul proseguo dell’attività e del lavoro svolto da questo comando.   “Quanto accaduto non frenerà e né ostacolerà l’operato dell’amministrazione e del Comando della Polizia Locale che, in sinergia con tutte le altre forze dell’ordine, garantisce la sicurezza di tutti i cittadini”.

Comments are closed.