ASL TA, COMPLETATO CORSO SUI DISPOSITIVI MEDICI

Presso l’auditorium del Padiglione Vinci al Santissima Annunziata di Taranto

98

Si è appena chiuso con successo il primo corso di formazione dal titolo “Regolamento 2017/745 sui Dispositivi Medici: panoramica e ultime novità” presso l’auditorium del Padiglione Vinci al Santissima Annunziata di Taranto. L’evento, promosso dalla struttura di Ingegneria Clinica e dei Sistemi Informativi Aziendali di Asl Taranto diretta dall’ingegnera Armida Traversa, e patrocinato dall’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (AIC), ha visto la partecipazione degli ingegneri clinici delle aziende sanitarie e ospedaliere pugliesi, oltre a numerosi operatori della direzione medica e del settore patrimonio aziendale, coinvolti a diverso titolo nei processi di acquisizione e gestione dei dispositivi medici.

Il corso di formazione ha fornito una panoramica sul nuovo Regolamento europeo 2017/745, con dei focus sulle novità normative e sui possibili strumenti di lavoro per gestire i cambiamenti che ne derivano.

Nello specifico, il nuovo Regolamento modifica le norme che disciplinano il sistema dei dispositivi medici, soprattutto in ambito di sicurezza, sia nell’utilizzo verso il paziente che verso gli operatori. Tra le numerose novità introdotte nel testo normativo, la principale riguarda Eudamed, una nuova banca dati utile per la codificazione di tutti i dispositivi medici e per la gestione integrata delle informazioni. Pur essendo il Regolamento già pienamente applicabile da maggio 2021, la complessità della materia e la costituzione ancora in corso di Eudamed hanno determinato un periodo di deroga alla piena applicazione del Regolamento, disposto fino a maggio 2024. Il corso promosso da Asl Taranto ha avviato dunque una fase di formazione che consentirà agli operatori di approcciarsi alle novità del Regolamento in modo organico in tutti i suoi aspetti di applicazione, sino a maggio 2024.

“Il tema è quanto mai attuale – dichiara il direttore generale di Asl Taranto, Vito Gregorio Colacicco – specie in questo periodo nel quale stiamo avviando le gare per la funzionalizzazione del San Cataldo. Il corso è un’opportunità formativa per gli operatori che si inserisce nel solco della regolarità tecnico-amministrativa di tutti i procedimenti normativi aggiornati”.

Comments are closed.