ASL: PARTE IL PROGETTO FARI

Sull'l’organizzazione dei servizi della salute pubblica in relazione all’utente straniero

28

Mercoledì 18 settembre, dalle 8 alle 17, si terrà presso l’Auditorium del Padiglione Vinci, Stabilimento SS Annunziata di Taranto, la prima giornata formativa su salute pubblica e utenza straniera, nell’ambito del progetto “Fari: l’organizzazione dei servizi della salute pubblica in relazione all’utente straniero”.

La giornata è rivolta alle professioni sanitarie (40 posti) e al personale amministrativo (10 posti). L’evento dà diritto a 7 ECM per il personale sanitario e centra l’attenzione sull’organizzazione dei servizi, sulla costruzione e sulla composizione delle équipe, sulla ricezione dell’utenza straniera in front-office, sui dispositivi e sulle metodologie di lavoro utili alle équipe per un miglior intervento verso pazienti migranti.

Tre i moduli tematici previsti.  Il primo sarà tenuto dall’Avv. Donatella Tanzariello, il secondo e il terzo dalla Dott.ssa Gemma Cartechini. 

Il primo modulo ha per tema: “Il migrante: posizionamenti giuridici e forme di vita”. 

Si intende trattare il quadro giuridico generale e particolare della condizione dei migranti, alla luce delle normative recenti, guardando alle possibilità e agli ostacoli relativi all’ esercizio del diritto e delle varie forme di diritto particolare, tra cui quello alla salute.

Il secondo modulo ha per titolo: Mediazione e setting. Intervento e Segreto Professionale. L’intervento di mediazione tra gli ambulatori e i servizi di front-office” .

Il terzo, ed ultimo modulo, tratterà: “L’équipe multidisciplinare. Dispositivi di facilitazione nei servizi. Metodi e dispositivi d’équipe: supervisione, riunione, briefing”. 

Il Progetto Fari, a valere sul Fondo Pon Legalità, è realizzato in partenariato con l’Asl Brindisi, Azienda Sanitaria Locale Lecce e associazione Camera a Sud. Prevede azioni mirate di tutela della salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale presenti nel territorio regionale in condizione di vulnerabilità, sviluppando specifici e coerenti programmi di assistenza, consulenza, formazione in itinere e a lungo termine, nonché il rafforzamento delle diverse competenze del sistema sanitario regionale, in particolare nelle tre province di Taranto, Lecce e Brindisi.

Le azioni di progetto sono: L’attivazione del servizio di mediazione linguistico culturale presso le tre Asl, un percorso di formazione dedicato al personale medico sanitario e la a creazione di un’app utile alla fruizione del servizio socio sanitario.

Per iscriversi è possibile seguire queste indicazioni: link: https://www.formazioneasllecce.it/?index.php&option=com_seus&task=signup.start&id=977.

Comments are closed.