OSPITI G7 IN VISITA AL QUARTIERE DELLE CERAMICHE A GROTTAGLIE

DOPO VISITE A LOCOROTONDO E MARTINA FRANCA

È durata circa un’ora, dalle 12.30 alle 13.30, la visita al quartiere delle ceramiche di Grottaglie (Taranto) da parte di una delegazione di ospiti del G7 in corso a Borgo Egnazia. La delegazione, una settantina di persone tra mogli di alcuni leader di Governo e il marito della presidente della commissione UE, Ursula von der Leyen, è arrivata a bordo di alcuni van scuri, scortata da diverse auto di Polizia e Carabinieri. Le strade Crispi e Caravaggio nel centro storico di Grottaglie sono state chiuse temporaneamente al traffico veicolare e pedonale. Gli ospiti, accolti dal vice sindaco Vincenzo Quaranta, sono andati nella bottega artigiana di Nicola Fasano e a Casa Vestita, due ceramisti tra i più rinomati. Fasano ha omaggiato gli ospiti di un piatto in ceramica con il loro volto e il loro nome. I piatti in ceramica, insieme al tradizionale “pumo” (un manufatto di ceramica artigianale e rappresenta il bocciolo di rosa che sta per sbocciare, rappresenta il nuovo che nasce e indica prosperità e felicità), sono tra gli oggetti più noti e apprezzati dei ceramisti di Grottaglie, che é tra i 26 comuni italiani riconosciuto come città di antica tradizione ceramica. Da Grottaglie gli ospiti si sono mossi per Alberobello (Bari) per una visita ai trulli e chiuderanno la loro visita a Martina Franca (Taranto) con visita a Palazzo Ducale (il Municipio) edificato nel 1668 sul sito dove sorgeva l’antico castello medievale, e le cui sale sono state affrescate da Domenico Carella nella seconda metà del diciottesimo secolo. Il tragitto da Alberobello a Martina Franca avverrà a bordo di un treno storico, attraversando una delle aree più iconiche della Valle d’Itria. Divieti di sosta e transito previsti a Martina Franca nell’area della stazione ferroviaria e di Palazzo Ducale.

G7In evidenza