ALLARME HOTSPOT, MANIFESTAZIONE DI FRATELLI D’ITALIA

LE RIFLESSIONI DEL CONSIGLIERE REGIONALE RENATO PERRINI

350
Questa mattina manifestazione di Fratelli d’Italia davanti all’Hotspot di Taranto.
“Inquinamento e Immigrati e Indifferenza: sono le tre I che il governo nazionale riserva a Taranto, la città Cenerentola d’Italia sulla quale da qualche anno viene anche scaricato il peso dell’accoglienza dei migranti – sottolinea il consigliere regionale Renato Perrini – . L’ultimo arrivo massiccio è stato qualche giorno fa, oltre 300. Ma questa volta ad aggravare la situazione è stata la presenza di positivi fra loro, alcuni dei quali hanno forzato la recinzione e sono scappati. Dove sono e quanto sono pericolosi per la salute pubblica, perché fonte di contagio. Insomma, mentre agli italiani verrà chiesto, fra un po’, pure il Green Pass per fare la spesa i clandestini, anche positivi, possono circolare liberamente. Nei giorni scorsi ne ho parlato anche con l’assessore alla Sanità, Lopalco, perché anche la Regione si attivi. Al livello nazionale e alla Camera sarà, invece, il coordinatore regionale e presidente nazionale Dipartimento Sanità di Fratelli d’Italia, on. Gemmato, a interrogare il Governo nei prossimi giorni.

Per questo stamattina, anche in qualità di vice coordinatore di Fratelli d’Italia, sono stato davanti all’hotspot di Taranto – insieme al coordinatore provinciale e al suo vice, Iaia e Maiorano, il responsabile organizzativo Pavone, il vicepresidente nazionale del Dipartimento Sicurezza di FdI, on. Lucaselli, e tutto il Dipartimento sicurezza e legalità della città di Taranto – per chiedere garanzie per la sicurezza e dignità per gli immigrati e le Forze dell’ordine.”.

Comments are closed.