A FUOCO CAPANNONE DI CASALINGHI, TANTA PAURA MA NESSUN FERITO

E' SUCCESSO STAMATTINA IN UN NEGOZIO ITALO CINESE SULLA TARANTO SAN GIORGIO

376

Solo il fato e la prontezza di riflessi di proprietari e dipendenti hanno evitato una possibile strage. È andato a fuoco attorno alle 11:45 di martedì 6 dicembre un capannone negozio di casalinghi italo cinese Cina Green sulla strada Taranto San Giorgio ionico.
Secondo le prime ricostruzioni avrebbe preso fuoco del materiale elettrico probabilmente per un cortocircuito. Le fiamme si sono immediatamente propagate nel locale ma l’allarme lanciato dei gestori del negozio a favorito la rapida uscita di tutti i presenti.
Nessuno infatti ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari.
Immediata è stata anche la chiamata ai vigili del fuoco che sono giunti subito sul posto assieme agli agenti della polizia di Stato e i sanitari del 118.
Ma il rogo si è espanso troppo velocemente a causa della presenza all’interno del capannone di vario materiale infiammabile come bottiglie di alcol e suppellettili in plastica che hanno causato un fumo alto e nero visibile a diversi chilometri di distanza.
Il locale pertanto adibito alla vendita di casalinghi è andato completamente distrutto mentre nessun danno a coinvolto il capannone adiacente dove si svolge la vendita di abbigliamento.
Spetterà adesso alla polizia di Stato stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto che però come già detto dovrebbe essere stato causato da una fatalità non prevedibile. I presenti hanno tirato un sospiro di sollievo nonostante tutto.

Comments are closed.