TENNIS, GRANDE VITTORIA DI FABBIANO A ROTTERDAM

Sconfitto Copil, numero 56 al mondo. Ora c'è Tsonga

145

Thomas Fabbiano ha centrato l’ingresso nel tabellone principale dell’“ABN AMRO World Tennis Tournament”, torneo ATP 500 con un montepremi di 1.961.160 euro in corso sul veloce indoor di Rotterdam, in Olanda. Nel decisivo turno di qualificazione il 29enne pugliese di San Giorgio Ionico, numero 84 Atp ed ottava testa di serie delle “quali”, si è imposto con il punteggio di 75 36 76(5), in due ore e 28 minuti di gioco, il rumeno Marius Copil, numero 56 del ranking mondiale e terza testa di serie delle “quali”: al 28enne di Arad, che aveva vinto in tre set l’unico precedente, disputato nel turno decisivo delle qualificazioni di Wimbledon 2016, non sono bastati 16 ace per avere ragione della solidità di Fabbiano, che ha cominciato bene la stagione raggiungendo il terzo turno agli Australian Open.

Sono dunque due i tennisti italiani al via nel main draw. Andreas Seppi, numero 37 Atp, semifinalista nel 2018 (partendo dalle qualificazioni), dopo che è stato rivisto il tabellone con lo spostamento a nona testa di serie del georgiano Nicoloz Basilashvili, numero 22 del ranking mondiale (inizialmente sorteggiato contro il davisman azzurro), debutterà lunedì affrontando al primo turno il tedesco Peter Gojowczyk, numero 61 Atp, proveniente dalle qualificazioni: il 29enne di Monaco ha vinto l’unico precedente con il 34enne di Caldaro, lo scorso anno nei quarti a Ginevra (terra). Per quanto riguarda Fabbiano, è stato abbinato al francese Jo-Wilfried Tsonga, numero 210 della classifica mondiale e in gara con il ranking protetto, fresco vincitore a Montpellier del suo 17esimo titolo in carriera: si tratta di una sfida inedita.

A guidare il seeding è il giapponese Kei Nishikori, numero 7 del ranking mondiale, che precede il russo Karen Khachanov, numero 11 Atp, il greco Stefanos Tsitsipas, numero 12 Atp, ed il canadese Milos Raonic, numero 14 Atp.
Assente il campione in carica, lo svizzero Roger Federer, che proprio qui 12 mesi fa si era ripreso anche lo scettro mondiale.

Comments are closed.