“SULLA MIA PELLE” E IL CASO CUCCHI VENERDI’ ALLO SPAZIO GAGARIN

Si discuterà di carcere e giustizia in Italia con il dott. Maurizio Carbone, Procuratore aggiunto di Taranto

97

Venerdì 12 ottobre, alle 18:30, allo spazio sociale Gagarin, in via Pasubio, si discuterà di carcere e giustizia in Italia con il dott. Maurizio Carbone, Procuratore aggiunto di Taranto, che dialogherà con Greta Marraffa. L’incontro sarà aperto da un collegamento con Ilaria Cucchi, presidente dell’associazione Stefano Cucchi.

Il caso Cucchi – scrivono gli organizzatori – mostra in maniera inquietante le distorsioni che ancora oggi caratterizzano il rapporto fra apparati repressivi e cittadini. Arbitri, mancanze di garanzie, vere e proprie violenze gratuite sono fenomeni che il nostro sistema non è ancora riuscito ad estirpare. Anzi, recenti interventi legislativi – si veda il cosiddetto “decreto sicurezza” – rischiano di estendere il margine di discrezionalità a disposizione delle forze di polizia. Che si tratti di una preoccupazione diffusa lo dimostra il successo di “Sulla mia pelle”, il film sul caso Cucchi, che sarà trasmesso alla fine del dibattito.

Con questa iniziativa vogliamo favorire una maggiore consapevolezza della questione, e soprattutto dei diritti di ognuno di noi davanti ai soggetti che dovrebbero garantire la nostra sicurezza.

Maurizio Carbone, dal settembre 2017 Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Taranto, ha seguito indagini delicate sulla criminalità organizzata, reati contro la pubblica amministrazione, appalti nella sanità ionica e il suicidio di Pietrino Vanacore, il portiere dello stabile di Via Poma dove fu assassinata Simonetta Cesaroni; si è occupato del caso Ilva, ed è uno dei giovani togati più attivi e stimati in Italia. E’ stato, dal 2012 al 2016, segretario generale dell’Associazione Nazionale Magistrati (ANM). Da gennaio scorso è presidente nazionale dell’associazione “Area”.

Comments are closed.