STA MEGLIO “LELE”, IL CHITARRISTA DEI NEGRAMARO

L'Asl salentina: "Paziente in lieve ma continuo miglioramento"

137

Le condizioni di salute di Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro, sono in lieve ma continuo miglioramento. In questi giorni i sanitari del reparto di Rianimazione dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce – riferisce una nota dell’As salentina – hanno monitorato costantemente i parametri vitali del paziente, risultati sempre buoni,  e l’evoluzione del quadro clinico neurologico.

Pur restando la prognosi riservata, Spedicato ha evidenziato progressi dal punto di vista neurologico, recuperando lo stato di coscienza e dando risposte ai primi stimoli cui è stato sottoposto.

Come è noto, la mattina del 17 settembre, Emanuele Spedicato aveva avvertito un fortissimo mal di testa appena prima di accasciarsi al suolo nel giardino della sua casa. La moglie  chiamò immediatamente i soccorsi e la situazione si palesò in poco tempo.

“Lele” era stato colpito da un’emorragia cerebrale ed era stato operato d’urgenza all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Si era quindi diffuso in tutto il mondo dello spettacolo un grande clamore e profonda è stata ed è la preoccupazione di chi gli sta più vicino, come la sua famiglia e i componenti del famoso gruppo musicale. Adesso arrivano buone notizie.

Comments are closed.