SIMONA CARPIGNANO, L’ATTESA PIU’ LUNGA

Secondo alcune fonti il corpo della ragazza tarantina sarebbe stato ritrovato sotto le macerie di Marsiglia

45
La triste attesa di una notizia ufficiale. Simona Carpignano, la ragazza di Taranto dispersa dopo il crollo di due palazzi a Marsiglia, sarebbe ritrovata morta sotto le macerie dei due edifici.

Secondo alcune fonti di informazione sarebbe stato ritrovato il corpo della ragazza tarantina di 30 anni che era in Francia per cercare lavoro dopo aver conseguito la sua seconda laurea.

Simona, soprannominata “Sorriso” per il suo carattere gioviale e positivo, risulta dispersa da lunedì mattina, quando era avvenuto il crollo del palazzo dove abitava. Si è sperato a lungo che potesse essersi in qualche modo salvata fino a quando non è arrivata la tragica notizia. In Francia si sono subito precipitati i suoi familiari, con il padre Domenico, per cercare di essere utili nella ricerca. Finora sono sei le vittime accertate del crollo, si cercano ancora altre due persone che risultano disperse.

Il padre di Simona ancora non ha confermato la notizia: «Attualmente non abbiamo nessuna notizia ufficiale e siamo ben supportati dal nostro consolato. Il console generale Alessandro Giovine è con noi da quando siamo arrivati», ha  Il papà di Simona aggiunge che i soccorritori sono ancora al lavoro in Rue d’Aubagne. «La rimozione delle macerie continua», spiega. E quanto alla vicinanza che gli stanno dimostrando gli amici di Simona che sono a Marsiglia, aggiunge: «Sono in attesa come noi».

Comments are closed.