RECUPERATE LE RELIQUIE DEL BEATO NUNZIO SULPRIZIO

Grazie alle indagini dei Falchi. Erano state trafugate nella serata di ieri

180

Questa mattina, intorno alle 11,00, la Sezione “Falchi” della Squadra Mobile, al termine di rapide indagini protrattesi tutta la notte, ha recuperato la teca che custodiva le reliquie del Beato Nunzio Sulprizio, che nel primo pomeriggio di ieri erano state rubate.

Le indagini sono partite immediatamente dopo la denuncia del parroco della Chiesa che, prima della messa delle 19,00, si è accorto della sparizione della teca esposta davanti all’altare.

Le reliquie trafugate sono state recuperate al quartiere Salinella all’interno di una scatola di cartone  nei pressi di un cassonetto dei rifiuti.

Si è inoltre accertato che la teca era destinata ai mercati dell’antiquariato del basso Salento.

Quanto ritrovato è stato restituito questa mattina negli Uffici della Squadra Mobile a Don Giuseppe Carrieri, parroco della Chiesa del Beato Nunzio Sulprizio che così potrà esporre, per la devozione dei fedeli, le reliquie in occasione del processo di canonizzazione previsto il prossimo 14 ottobre a Roma.

Comments are closed.