PESCE CONTAMINATO IN COMMERCIO: SETTE ARRESTI

Blitz della Guardia Costiera fra Taranto e Brindisi

36

Maxioperazione della Guardia Costiera contro un’organizzazione che metteva in commercio pesce contaminato pericoloso per la salute criminale: sette gli arresti. Il blitz dei militari, in corso tra le provincie di Taranto e Brindisi, è finalizzato al contrasto di un’attività criminale organizzata, sistematica, dedita al furto, ricettazione, distribuzione e successiva commercializzazione su tutto il territorio nazionale di prodotti ittici contaminati, soggetti a vincolo sanitario, altamente nocivi per la salute pubblica, contraffatti mediante falsa certificazione.
L’operazione – che ha visto coinvolti più di cinquanta uomini e donne della Guardia Costiera oltre a mezzi navali ed aerei del Corpo – ha consentito di eseguire le ordinanze di custodia cautelare in carcere e domiciliari disposte dal gip del Tribunale di Taranto (Ansa).

Comments are closed.