MAD FOR SCIENCE, BATTAGLINI SECONDO

Ottimo risultato per il Liceo tarantino al concorso nazionale

248

Il Liceo Battaglini di Taranto secondo al concorso nazionale Mad for Science. Vinti 37,5mila euro per implementare il proprio biolaboratorio didattico scientifico L’iniziativa è stata promossa da DiaSorin tra i 1.600 licei scientifici italiani, invitati a concorrere per vincere premi in denaro per implementare il proprio biolaboratorio didattico scientifico esistente a partire dall’anno scolastico 2019. A questa edizione hanno partecipato 152 licei provenienti da tutta Italia. La sfida finale si è svolta il 22 Maggio 2019 alle Grandi Officine Riparazioni di Torino. Al secondo posto si posiziona il liceo scientifico con Curvatura Biomedica G. Battaglini di Taranto a cui vanno 37,5mila euro. È stata annunciata l’edizione del concorso per il 2020 dal titolo ‘Mens sana in corpore sano”. La Giuria indipendente, composta da Francesca Pasinelli (Direttore Generale della Fondazione Telethon), Mario Calabresi (Giornalista e scrittore italiano), Gaetano Manfredi (Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II), Andrea Salonia (Professore Ordinario di Urologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e scrittore) ed Elena Zambon (Presidente Zambon S.p.A.). La Giuria ha identificato il Liceo Scientifico con Curvatura Biomedica G. Battaglini di Taranto come meritevole del secondo premio con il progetto sull’uso sostenibile del fosforo, componente indispensabile in ambito agricolo, per garantirne la disponibilità per le generazioni future, presentato dalla professoressa Rosa Lo Noce e dagli studenti Sara Boccardi, Santo Dono, Matteo Grandinetti, Ginevra Della Rocca, Paola Vozza. La Giuria ha premiato l’originalità dell’idea, la rigorosità dello sviluppo scientifico, l’eccellente preparazione del team che ha portato ad una significativa acquisizione di competenze da parte degli studenti.

Comments are closed.