LA NOTTE DELLA TARANTA VENERDI’ 23 ALL’ORFEO

Per la stagione degli Amici della Musica "Arcangelo Speranza"

96

Giovedì 15 novembre a Washington. Poi a Taranto, venerdì 23 novembre, per inaugurare la 75Stagione degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, al Teatro Orfeo (ore 21). La Notte della Taranta continua a fare il giro del mondo. E un mese dopo New York (e la parata del Columbus Day), la pizzica torna negli Stati Uniti, all’Ambasciata Italiana, prima di sbarcare a Taranto con l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta”. Nel capoluogo ionico ci saranno da festeggiare le nozze di platino tra il sodalizio tarantino e il suo pubblico, ma anche i vent’anni del festival di Melpignano, il paesino del Salento – duemila anime che per il Concertone di fine agosto diventano 200mila – dal quale è partito il revival della pizzica, sino a diventare un fenomeno internazionale.

Prima era un ensemble. Poi il gruppo di musicisti che si esibiva al festival di Melpignano – e che nei primi anni aveva incontrato anche Joe Zawinul dei Weather Report e Stewart Copeland dei Police – divenne un’orchestra: l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta, formazione composta dai più rappresentativi musicisti della scena della pizzica salentina, che nel corso delle varie edizioni del festival hanno collaborato con  i maestri concertatori Ambrogio Sparagna, Mauro Pagani, Ludovico Einaudi, Goran Bregovic (con cui l’Orchestra suonò sul lungomare di Taranto nel 2013), Giovanni Sollima, Phil Manzanera, Carmen Consoli, Raphael Gualazzi e, ultima in ordine di tempo, Andrea Mirò, protagonista del Concertone la scorsa estate.

Oggi l’Orchestra rappresenta un formidabile strumento di promozione culturale. E, infatti, la missione è quella di far varcare alle tradizioni culturali salentine il loro naturale contesto locale, portando le musiche, i suoni e le voci del repertorio tradizionale salentino in ambienti a loro sconosciuti. In concerto l’Orchestra esegue una selezione dei migliori arrangiamenti di “classici” della tradizione del Salento. E grande risalto viene dato alla struggente “poetica” dei canti d’amore, alla forza espressiva dei canti narrativi e sopratutto  all’energia ritmica della pizzica-pizzica, musica e danza anticamente utilizzate nella cura del tarantismo, un rituale di possessione che presenta molte analogie con rituali diffusi nell’area africana.

Al Teatro Orfeo, dove si esibisce per la prima volta, l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta si presenta con una formazione composta da Antonio Amato e Alessandra Caiulo alle voci e tamburelli, Roberto Chiga al tamburello, Giuseppe Astore al violini, Roberto Gemma alla fisarmonica. Nico Berardi ai fiati, Valerio Bruno al basso, Antonio Marra alla batteria, Gianluca Longo alla mandola, Alessandro Monteduro alle percussioni e Attilio Turrisi alla chitarra battente.

            La 75ª Stagione Concertistica, organizzata sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Dipartimento dello Spettacolo dal vivo, si avvale dei contributi della Regione Puglia e del Comune di Taranto insieme al patrocinio della Provincia.

            Biglietti su www.liveticket.it: 28 euro (platea e prima galleria), 23 euro (seconda galleria), 18 euro (terza galleria). Info e prevendite Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, via Toscana n. 22/a, tel. 099.7303972www.amicidellamusicataranto.it , Box-Office di via Nitti n. 106/a – tel. 099.4540763, Basile Strumenti Musicali – via Matteotti n. 14 – tel. 099.4526853.

 

 

GLI AMICI DELLA MUSICA PER GLI STUDENTI DI TARANTO

Favorire la diffusione della musica, soprattutto quella classica, tra i giovani. È l’obiettivo principale dell’Associazione onlus Amici della Musica “Arcangelo Speranza” che, forte dei suoi 97 anni di esperienza, festeggia quest’anno la 75ª edizione della Stagione Concertistica. E un’importante iniziativa a favore degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, per favorirne l’avvicinamento all’ascolto della musica dal vivo, è stata organizzata insieme con il Comune di Taranto. D’intesa con l’assessore alla Cultura, Fabiano Marti, sono stati messi a disposizione per ogni spettacolo 20 biglietti da distribuire gratuitamente tra gli studenti che ne faranno richiesta e che verranno consegnati a rotazione tra le scuole del capoluogo, compresi l’Istituto Musicale “Paisiello” e le tre facoltà universitarie presenti sul territorio. Le richieste vanno inoltrate all’ufficio cultura del Comune di Taranto all’indirizzo culturataranto@comune.taranto.it – info 099.4581730 / 726 – 099.7303972

Comments are closed.