INFRASTRUTTURE E VIE, INIZIATO IL MONITORAGGIO

Entro dieci giorni gli enti locali devono comunicare gli interventi "per rimuovere condizioni di rischio"

420

(ANSA) – BARI – Entro dieci giorni i Presidenti delle Regioni, delle Province e i sindaci dovranno comunicare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti gli interventi necessari per “rimuovere condizioni di rischio riscontrate nelle tratte infrastrutturali di competenza”, allegando “adeguate attestazioni tecniche, indicazioni di priorità e stima indicativa dei costi”. E’ il contenuto di una lettera, che l’ANSA ha potuto visionare, inviata a tutte le amministrazioni locali dal Provveditore per le opere pubbliche Vittorio Rapisarda Federico. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha avviato infatti un “monitoraggio dello stato di conservazione e manutenzione delle opere di competenza”.
“Nel dare seguito agli orientamenti espressi dal Governo – si legge nella missiva – occorre procedere con la massima urgenza all’avvio dello stato di conservazione delle opere infrastrutturali, viarie e non”.

Comments are closed.