FRANCAVILLA FONTANA, LA SCOMPARSA DI PIETRO SALERNO

Imprenditore nel settore cinematografico, creò le multisale. Oggi i funerali

2.228

Cordoglio a Francavilla Fontana, ma non solo, per la improvvisa scomparsa di Pietro Salerno, 64 anni (ne avrebbe compiuti 65 il 17 gennaio), imprenditore. Figlio di Alessandro, fondatore del cinema “Italia”, ereditò l’attività di gestore di sale cinematografiche, dando vita alle multisale a Oria e Sava, mentre il cinema “Italia” venne gestito  dal fratello Guido, scomparso di recente. Pietro Salerno dette impulso poi all’attività imprenditoriale della Gelateria Sandrino, gestita dal figlio Alessandro.

“Esprimo il mio cordoglio personale e quello di tutta la comunità savese – scrive in un post il sindaco di Sava, l’avvocato Dario Iaia – per la scomparsa dell’amico Piero Salerno, persona di umanità straordinaria e uomo del cinema appassionato e visionario. Grazie a Piero da noi è rimasto vivo un centro culturale fondamentale quale l’ex cinema “Vittoria”. Gli saremo sempre grati per questo. Siamo vicini alla famiglia in questo momento di profondo dolore. Ciao Piero!”.

Nella foto, Pietro Salerno (primo da sinistra) in una delle sue ultime uscite pubbliche nel corso di una rassegna cinematografica a Ceglie Messapica

I funerali, in un clima di grande commozione e alla presenza di tantissima gente, si sono svolti oggi – 8-1-2019 – nella Chiesa Madre 

di Francavilla Fontana.

Alla moglie Annamaria, ai figli Federica e Alessandro le più sentite condoglianze dall’editore, dalla direzione e dalla redazione de “Lo Jonio”

Comments are closed.