CUS JONICO, VITTORIA E APPLAUSI

93-84 al Monteroni davanti al pubblico del Palafiom

30

CUS JONICO TARANTO – NP MONTERONI 93-84

Cus Jonico Basket Taranto: Baraschi 10, Dusels 21, Giovara 15, Simaitis 28, Tabbi 6, Martignago 4, Bitetti 2, Mastropasqua ne, Mattei, Pannella 7. All: Caricasole.

Asd Nuova Pallacanestro Monteroni: Adekunle 17, Chirico 12, Calasso L. 9, Raupys 30, Errico 6, Martino ne, Pallara, Quarta L. 3, Drigo 7, Quarta S. ne. All. Argentieri.

Parziali: 25-29, 50-45, 67-61; Arbitri: Domenico Ranieri di Mola di Bari (BA) e Aldo Procacci di Corato (BA). Usciti per falli: Baraschi, Tabbi, Pannella (T); Chirico (M); Spettatori: 400.

Ritorno al Palafiom felice per il Cus Jonico Basket Taranto che dopo due trasferte di fila riabbraccia le mura amiche ma soprattutto ritrova la vittoria contro la Nuova Pallacanestro Monteroni cancellando lo scivolone di Mola la scorsa settimana e conquistando almeno per una notte il terzo in classifica di serie C Gold.

Una gara in crescendo per i rossoblu che dopo un primo quarto sofferto sotto i colpi di Adekunle (17 punti) e Raupys (top scorer del match con 30) hanno saputo uscire alla distanza, ribaltando il punteggio già nel secondo quarto con le triple di Simaitis (7/10 da tre e 28 punti totali), i canestri di Dusels (21) e Giovara (15) sotto la regia di Baraschi (10) oltre il sacrificio di Tabbi e Martignago sotto i tabelloni e le rotazioni sempre importanti di Pannella, Bitetti e il giovane Mattei.

Coach Caricasole parte con Simaitis, Baraschi, Giovara, Tabbi e Dusels. Risponde Argentieri con Adekunle, Errico, Chirico, Calasso, Raupys.

Parte forte Monteroni con le triple di Chirico e Calasso, il Cus risponde da sotto con Baraschi e Giovara. Raupys e Adekunle cominciano ad attaccare sotto le plance, i salentini allungano, la tripla di Giovara tiene in scia i rossoblu così come Dusels poi costretto a uscire per una botta alla spalla. Entra e segna Pannella ma a trascinare gli ospiti ci pensa Raupys, un paio di penetrazioni mandano Taranto sotto di 10, 15-25. Il time out rigenera il Cus che risponde con un paio di triple di Simaitis, qualche buona difesa, e ricuce il gap in chiusura di quarto, 25-29.

Adekunle segna il +6 ma incappa anche in tre sfondamenti che lo costringono alla panchina per falli. Vantaggio ospite dimezzato dalla tripla di Simaitis. Coach Argentieri deve pescare dalla panchina, Drigo segna, ma va meglio decisamente a coach Caricasole che trova punti pesanti da Martignago e Pannella che annullano il gap. Dusels dalla lunetta pareggia a quota 38 e firma il sorpasso. Poi ancora una tripla di Simaitis e il Cus vola a +3. Vantaggio difeso anzi aumentato prima dell’intervallo da Dusels e Baraschi per il 50-45.

Adekunle è in campo alla ripresa ma c’è anche Bitetti che lo stoppa e segna dall’altra parte. Cus in fiducia, Simaitis piazza la tripla del +10. Monteroni non demorde: Raupys e Chirico la riportano a contatto. C’è anche tempo per lo showtime della schiacciata di Adekunle in contropiede. Molto più al concreto bada Tabbi che infila la tripla che insieme ai canestri di Giovara e Baraschi riporta Taranto a +10. Ma nel finale il solito Raupyus segna, subisce il fallo e realizza il libero del 67-61 che tiene ancora in partita i salentini.

Nell’ultimo quarto Simaitis apre le danze con 5 punti in fila, Adekunle risponde per le rime, il canestro di Errico del -5 è un campanello d’allarme che porta Giovara alla tripla ma Monteroni non è mai domo, ancora i due stranieri firmano il -4. Ancora una tripla, stavolta di capitan Baraschi li tiene lontani. Simaitis ristabilisce le distanza a +10 con 4’ da giocare. Non è una sicurezza di vittoria ma poco ci manca, anche perché poi Dusels trova il canestro del +11 e Simaitis la tripla della staffa. Gli ultimi possessi lasciano un po’ a desiderare, con la mente già negli spogliatoi, i rossoblu offrono il fianco, a una mini rimonta ma non c’è tempo per aver paura anche perché Dusels segna il 93-84 finale tra gli applausi del Palafiom.

Tra una settimana si torna in trasferta, ad Altamura.

Comments are closed.