ARRIVA “TARANTO DUE MARI DI LIBRI”

Lunedì la presentazione della Fiera della Letteratura del Mare

152

Sarà presentata lunedì 29 alle ore 10,30 al Castello Aragonese di Taranto la seconda edizione della fiera della letteratura del mare “TARANTO DUE MARI DI LIBRI”.

La rassegna culturale si ripropone dopo il grande successo dell’edizione sperimentale dell’anno scorso. Nata dalla passione per la lettura e dall’amore per il libro dei promotori: l’associazione tarantina “Le belle città”, il Liceo “Vittorino da Feltre”, la Lega Navale e l’onlus “Actionaid” Taranto che si sono costituiti in Associazione Temporanea di Scopo.

 

“TARANTO DUE MARI DI LIBRI” aprirà i battenti il prossimo 2 maggio per concludersi il 5. Ricchissimo il programma delle 4 giornate dedicate al libro e al mare.  La tematica proposta resta legata alla conoscenza e alla promozione del territorio costiero e dell’ambiente marino nelle sue diverse declinazioni. Nella passata edizione il tema fu quello della navigazione. Quest’anno al centro della rassegna culturale ci sono i fari e – in particolare – il faro di San Vito che, proprio nel 2019 compie 150 anni di vita.

 

“TARANTO DUE MARI DI LIBRI” è promossa dalla Regione Puglia, attraverso l’assessorato all’Industria Turistica e Culturale (PATTO PER LA PUGLIA FSC 2014 – 2020)   è sostenuta da diversi partner istituzionali, tra cui la Marina Militare, il Comune di Taranto, la Provincia di Terra Ionica, l’Ufficio Scolastico Regionale Puglia Ufficio VII Taranto e MIUR Ufficio Scolastico Regionale.

La fiera della letteratura del mare vedrà la partecipazione di 18 case editrici, che costituiscono il motore della fiera.

Tra gli ospiti di questa edizione, Nello Scavo, reporter internazionale e corrispondente di guerra; Annamaria “Lilla” Mariotti, presidente dell’associazione “Il mondo dei fari”; Gianluca Barbera, direttore editoriale di “Melville Edizioni”, Francesco Motta in qualità di lettore.

L’appuntamento con la stampa è al Castello Aragonese per lunedì 29 aprile alle ore 10,30

Comments are closed.